PRIME LIRICHE 1901-1903 - LIBRO III - DISTICI ED ALTRI RITMI - Sera d' ottobre - Tommaso Mario Pavese.

XIII.

Sera d' ottobre.

__________________________________________

Il sole colorisce, ne 'l dolce tramonto, le cime
        d' alte montagne ingombre di frutici e di sterpi.
Cessano i canti baldi di vergini liete in amore,
        e l' ubertosa valle non pi¨ di vita suona.
Tornano mute le pecore, lente, a l' ovile;
        il pastore le guida gi¨ pe 'l verde declive.
Una malinconia da 'l ciel di cobalto discende,
        cade tenebra fitta su 'l villaggio tranquillo.
Mandano le campane l' ultimo rintocco de l' Ave,
        che pe 'l borgo si spande, movendo da la piŔve.
Tornano i contadini, da' campý solinghi rimasti,
        a le case ove i figli li attendono su l' uscio.

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Pagina Successiva
Home