Vallata - Vocabolario Vallatese -

Vocabolario Vallatese
a cura di A. Raffaele La Vecchia
B/   seconda lettera dell’alfabeto.

_________________________________

 

B / bi / seconda lettera dell’alfabeto.

Bà, bbà / va. Si usa solo nell’espressione: e bbà, se’ haja scì  /e vai, se devi andare. Interiezione: bà! /boh !

Baattella , bahattella / bagattella. Intrigo.

Babalucco / sciocco.

Babaluscia / lumaca.

Babbalòne, babblone / (lat.babulum) sempliciotto, persona alla buna.

Babbalùcco o mammalucco / balordo, sciocco.

Babbèo / babbeo, credulone. Stu babbèo / questo babbeo.

Babbillonia, babilonia /  confusione, chiasso, allegria chiassosa.

Bàbbio /(lat. babulum)sciocco , babbeo, stupido. Fem. Babbia

Babblone / sciattone, bracalone.

Babbuccia / pantofola da camera.

Bacànde o vacànde / vuoto. Vaco’ a bbacande’ / vado a vuoto. Sottinteso: a vuoto con l’auto, o di cose materiali.

Bacante, bbacande, vacante (a)  /vuoto . Vaj a bbacande / va a vuoto.

Bacato / bacato, guastato di cibi. Frutta bacata / frutta marcia, frutta col verme.

Baccaglià / discutere con animosità. Litigare.

Baccaglio / discussione animata. Litigio.

Baccalà / stoccafisso. Fig. persona stupida. Spunzò lu baccalà / ammollare il baccalà.

Bacchetta / verga, bastone di comando. Comandare a bacchetta / comandare con assoluta autorità.

Bacile o Vacile / bacinella per lavarsi il viso ;grande piatto concavo centrale profondo che si sistemava su un trespolo di ferro per lavarsi il viso.

Bacinella o vacinella / dim. di bacile, recipiente di forma rotonda con fondo profondo usato in casa per lavarsi il viso e per usi vari.

Bacùcco / scemo, alla buona. Per est.: Specie di cappuccio usato per nasconder e il volto dei prigionieri.

‘mbacuccòto/ imbacuccato, incappucciato.

Badde,  a bbadde, abbadde / giù, a valle. A mmonte e a bbadde / a monte e a valle.

Baffo, mustazzo / baffo, mustacchi. Modo di dire: rire sotto a li baffi / ride sotto i baffi. Si face féte li baffi / si fa puzzare i baffi, si fa rispettare, è un duro.

Baffuta-o / coi baffi. Sin. Mustazzo. Prov. La femmina baffuta è sembe piaciuta. Modi di dire: Rire sotto a li baffi / compiacersi. Si face fete li baffi / si fa rispettare. Ommine cu li baffi / vero maschio; uomo di carattere.

Bagnaròla / tinozza.

Bahàglio / bagaglio. Piglia armi’ e bahagli’ e vattinne / prendi armi e bagagli e vattene.

Bahàscia / bagascia. Face’ la bahascia / fa la prostituta. Bagascia / donnaccia; donna sformata.

Bahattèlla / bagattella. Intrigo.

Bailamme / baraonda, chiasso, confusione. Confusione di gente e di voci. Confusione festaiola. Probabilmente il termine deriva dal termine turco bairam / festa.

Baiòcco-baiòcchi / significato generico dimoneta, soldi. Per est. Sciocco stupido. Baiocco: antica moneta pontificia. Fig.E’ chijno ri baiocchi: è ricco.

Baissicolo; bisicolo / carretto a due ruote. Per est. bicicletta.

Bajàrdo / portantina di legno a pioli intessuta con rami di salice o frasche simile ad una scala, usata per allontanare il letame dalla stalla. Fig. E’ nu bajardo / è una persona tozza e rozza, senza grazia.

Bajto / buon affare, truffa, raggiro. Ha fatto lu bajto / ha fatto l’affare; ha fatto la truffa.

Baldacchino / ballatoio di legno. Drappo retto da quattro aste per portare in processione il SS. Sacramento. Ricco drappo usato come padiglione sui letti dei nobili.

Baldòria / chiasso festoso, allegria festosa, rissa. Fare baldoria / divertirsi allegramente.

Baldracca / meretrice. Prostituta. Per est. Donnatrasandata  fisicamentesgradevole.

Balèna o valèna / Distanza fra due travi di ferro, fra i quali si infilano i forati per fare la volta.

Balenà / balenare, apparire.Balèna / appare. Balèna a l’ùcchij / balena agli occhi.

Balèna / cetaceo.

Balìgia o valigia / valigia in genere di cartone. Bagaglio. Fà(re) re’ bbalige’; Fà re’vvalige / fare i bagagli.

Bàlla / bàlla, confezione di paglia, fieno, carta, o altro, a forma di parallelepipedo, cilindrica o cubica. Anche grosso sacco di iuta per stivare la lana.

Bàlla / grossa menzogna, fandonia.

Ballà;Abballà / ballare. Quanno ti truvi a bballà, haja ballà / quando ti trovi a ballare, bisogna ballare.

Ballatùro / ballatoio, pianerottolo, soppalco, terrazzo, ripiano. Per est.   Balcone.

Balletta / confezione di paglia, fieno, carta, o altro, a forma di parallelepipedo, cilindrica o cubica.

Ballitraccole / masserizie. Vaj cu re’ bballittraccole ‘nguddo’ / va con le masserizie sulle spalle. Fig. non avere casa propria ove abitare.  Andare a casa d’affitto.

Ballo /  lu ballo / il ballo. Lu ballo r’ santu Vito / Ballo epilettico. Epilessia.

Bambinìllo, bamminillo / bambinello Per est. Bambinello Gesù. Bestemmia: mannaggia lu bambino’ ri’ pellalustra / accidenti al bambino di pellelustra. (bambino immaginario).

Bambino, bammino / bambino. Bambino Gesù o bammino Gesù

Bambucciddo; bambuccillo / piccolo bamboccio.

Bambùccio / bamboccio. 

Bammace o vammace / ovatta.

Bommespro / buon vespro.  Saluto pomeridiano prima di sera.

Bammino / bambino.  Modo di dire: Mannaggia lu bammmino r’ pella lustra.

Bancale; bangale / pedana di legno usata soprattutto per materiali edilizi.

Bancarèdda o bancarèlla / bancarella, banco di vendita al mercato. L’accatt’ ‘ncimma a la bancarèdda /la compro sulla bancarella.

Bancarìddo / Lu bancariddo’ ri’ lu scarparo / ilbanchetto del calzolaio. Fig. Fa’ bancariddo / significa bersi tutta la bevanda che si gioca a carte facendo l’urmo a tutti.

Banchèra / grossa tovaglia di tela o di lana che si usava per coprire la spola ove si metteva a lievitare il pane. (Spola = Tavola rettangolare per la lievitazione e il trasporto delle pagnotte).

Banchetto o banghetto /ricevimento; pranzo matrimoniale.

Banco / banco, panca, banco di scuola. A l’uldimo banco / in fondo all’aula; dietro a tutti.

Bancòne; bangone / grande banco; banco di negozio. Giocare a tòzzila bancone / giocare a carte.

Banda / L’insieme degli orchestrali. Banda armata / insieme di delinquenti armati per fini delittuosi.

Banda / lastra metallica. Banda r’acciaio.

Bandira / bandiera.

Bandista / componente della banda musicale.

Bang; beng / riproducono il rumore di uno sparo, di un colpo, di una botta, di un urto, di uno schianto.

Bangàle  /grossa tovaglia da tavola.

Bangale; bancale / pedana di legno usata soprattutto per materiali edilizi.

Bangariddo / banchetto quadrato del calzolaio.

Banghetto o banchetto / ricevimento; pranzo matrimoniale.

Bangone; bancone / bancone, banco da lavoro e di vendita.

Banna;vanna /  direzione, posto, parte, versante,sponda, lato. É sciuto a quera banna (vanna) / è andato da quell’altra parte.

Bannèra / Grande tovaglia da tavola. Fig. Ciarliera.

Bannià, bannijà / menare il bando, annunciare la vendita di qualcosa o eventi straordinari.

Bannitòre / banditore, annunciatore. Fig.: è’ nu bannitore / persona che svela i segreti suoi e quelli degli altri.

Bànno / bando. Scittà lu bònno / bandire, pubblicizzare.

Bara / che bada, che tiene a freno. Bara a tte / bada a te, riguardati. Part. pass. Barato / badato; tenuto d’occhio.

Barà / barare, truffare. Barà a lu sciuco ri’ re carte / barare al gioco delle carte.

Bara / cassa da morto.

Barà; abbarà / badare. Barà a li cazzi propri / badare ai fatti propri.

Baraccàto / che vive in baracca. Costretto a vivere in baracca.

Baraonna / baraonda, confusione. Tumultuoso movimento di gente. Disordine.

Barattà / fare un baratto. Contrattare scambiando una cosa con un’altra.

Barattiro / colui che è solito barattare.

Barba o variva / barba. Dim: barbetta. Accr. Barbòne / grossa barba.

Barbaro / barbaro. Modo di dire: che curòggio barbaro; che barbaro curòggio / che cattiveria! Che impudenza.

Barbetta / barba tagliata a pizzo. Pizzetto.

Barbigli / barbagli. (da barba)Appendici pelose sotto il mento  delle capre.

Barbiro o variviro. / barbiere.

Barbittùni / botte, pugni, schiaffi. Fig.  Bigliettoni, Soldi cartacei. (bigliettoni,  sfardelle , pezze) Un birbittone  a seconda dell’importanza dell’acquisto poteva significare mille lire come un milione di lire. E’ custòta’ cinquònta barbittùni/ è costato cinquantamila lire. Ora diremmo Euro.

Barbone / barbone, clochard, persona che vive sotto i ponti ai margini della società.

Barbuto / barbuto, con la barba. Barbetta / pizzetto.

Barcòne /  1)balcone.  2) Grande barca, barcone.

Barcullònnə’/ barcollando. Vai barcullònnə’ / instabile sulle gambe per ubriachezza.

Barcuncìddo / piccolo balcone.

Barcunòta / balconata.

Bardàro o vardaro  /colui che faceva le barde,i basti.

Bardascia / bardascia; ragazza leggera, sfrontata.

Bàrde o varde / paraocchi per animali da soma, basti, (varde). Bardato’ / con le barde addosso.

Baròla o varòla / relative a castagne; caldarroste.

Barone / barone, titolo onorifico dei possidenti. Vestiti cippone ca pari barone / vestiti bene bifolco che sembri anche tu un barone.

Barra (a) / abbarra / misura rasa. Accatta a barra e venne accurmo / comprare a misura rasa e vendere a misura colmata; vendere a perdere.

Barra o varra / asta di legno o di metallo. Asta che funge da leva in vari movimenti meccanici. Per est. Paletto per sprangare le porte.

Barracano / tessuto di pelo di capra o di cammello. Veste di quel tessuto usato dalle popolazioni africane. Per est. Copricapo, cappotto. Veste larga e grossolana. S’è misto’ lu barracano / ha indossato la gabbana, la palandrana. (Indumento largo e lungo usato dai pastori e dai contadini)

Barracca / capanna, costruzione abitativa in legno. S’ n’è sciuta barracca e burattini / se n’è andata la baracca con tutti i burattini. (gioco di bambini)

Barraccàro / Che allestisce la baracca al mercato, venditore ambulante.

Barracchèdda / baracchina. Dim. di baracca. Accr. Baraccone.

Barraccone / grande baracca . Barraccone da circo.

Bàrrìra / barriera. Ostacolo.

Barro; bar / bar.

Barùffa / baruffa, rissa, zuffa, litigio.

Basà o vasà / baciare. Vasà o nun bbasà la zita? / baciare o non baciare la fidanzata?

Basarsi / (v. intr.) basarsi, appoggiarsi, regolarsi, contare su. Basati su quera ca tini / basati su quello che hai.

Basato,  abbasato / serio, equilibrato.

Bascio, vascio / basso. A bascio macello / a basso macello; a buon mercato.

Basco / copricapo a cupolino. Dim.baschetto.

Bascùglia / bàscula.

Base,bbase / base.  Turnò a la bbase / tornare a casa. Al gioco: tornare indietro il perso.

Basetta / parte di barba che costeggia l’orecchio.

Basulòta o vasulòta / pavimentazione stradale. Fig. Basulòta, basulella / copulata.

Basolo / vasolo / lastra di pietra per pavimentazione e per gradini di scale.

Bassableba, bassablèma; / gente povera di basso rango. E’ gente ri bassa bleba / è gente di basso rango, gentaglia.

Basta / bastare, smettere, essere sufficiente. Basta mò / è ora di smetterla.

Basta ca / basta che, a condizione che, a patto che.

Bastòne / bastone. Bastunciddo’ o bastuncillo / piccolo bastone.

Bastunòto -a / bastonato -a. Colpo dato con un bastone.

Batapunfete ;  patapunfete; batapum / voce onom. Esprime un tonfo; un rumore di cosa che cade.

Battaglio, Vattaglio / batacchio della campana. Fig.: organo genitale maschile. Puzz fà li virmi a lu vattaglio / che tu possa fare i vermi al tuo organo sessuale.

Batte,vatte / batte, battere. Batte re nnuci / battere le noci. A chi vatte e a chi prumette / a chi picchia e a chi promette di picchiare.

Batteria/(ha molti significati) 1) colpi di fuochi pirotecnici o spari in successione.2) Batteria della macchina, per torce e articoli elettrici. 3) batteria di orologio. 4) Batteria di artiglieria.

Battèzzo / il battesimo.  Lu battezzo / il battesimo. Lu battizzato / il battezzato.

Batticulo / danza popolare   effettuata con il battere delle natiche.

Battista / battista.  San Giovanni Battista.  Per est. Battista / una qualità di stoffa di cotone.

Battizzà, vattijà o battijà / battezzare. Battizzato, vattijato, vattisciato / battezzato. Per est. vattijato / battuto, percoso.

Baùglio / baule. Cassa per la biancheria.

Bava o vava / bava. Li esse la vava o laschkuma ra la vocca / gli esce la bava o schiuma dalla bocca.

Bavaròla / bavaglio. L’av’ mist’ la bavarola. Gli ha messo il bavaglio.

Bavero / bavero ri la giacchetta / il bavero della giacca.

Bavetta / bavaglio,bavaglino.

Bàzzica / frequenta. Bàzzica pi’ via Roma. / bazzica per via Roma. Frequenta via Roma.

Bazzicà / frequentare un posto soprattutto per scopi amorosi o per divertimento. Bazzicà la chiazza / Frequentare la piazza.                           

Bàzzica / gioco a punti che si fa a biliardo.

Bbenì o venì / venire. Nun pare’ a bbenì. / Non pare a venire.

Bbenda / vinta. ( Loc. avv. ) Darla vinta. Nun la rà pi bbenda / non dargliela per vinta.

Bbijòle o vijòle / viole, viole mammole.

Bbinda, bbenda / vinta.( Loc. avv. )Darla vinta. Nun la rà pi bbinda /non dargliela per vinta.

Bbiole, viole / viole.

Bbirè, virè  (ru) / il vedere ; la vista. A ru bbirè risse lu cicato / a quando si vede disse il cieco.

Bbire, bberè, virè / vedere. Vaj a bbirè se è vinuto / vai a vedere se è venuto.

Bbirno / a bbirno / in inverno. A bbirno face la neve / in inverno cade la neve.

Bbirno / a bbirno; opp.  virno, a virno./ inverno; d’inverno. Si ni parla a bbirno ri ripusò /  se ne parla in inverno di riposare.

Bbivo / vivo. Si usa solo nell’espressione: Mannaggia chi t’è bbivo / mannaggia chi ti è vivo.

Bbolo (a) / a vvolo. L’ha preso a bbolo / l’ha preso a volo.

Bboria a bboria / bora, esposta alla bora.

Bbùj / vuoi. Ru bbuj? Ru vvuj? / lo vuoi? Ru bbuj tu! / lo vuoi tu! (il raddoppio della “b” e della “v”  è un raddoppio enfatico  dovuto  alla regola del raddoppio  consonantico  che avviene dopo  specifiche  particelle.

Bbuno-bbuno / buono-buono, comunque sia, alla fine dei conti. Bbuno’ bbuno’, mica è morta ri subito / alla fine dei conti, non si tratta mica di morte istantanea. Bbun’bbun’ a chi hamma rà cundo / alla fine a chi dobbiamo presentare i conti. Bbuno e meglio / bene e meglio. L’have rimproverato bbuno e megglio / più di così non poteva rimproverarlo.

Bècco / mento; becco. Dim.beccuccio. Fig. cornuto.                                                                            

Bee / voce che riproduce il belato delle pecore.

Befanìa / Epifania.

Beffa / Derisione, scherno, burla.

Bèga / borsa; dall’inglese bags. (neologismo)

Bèga / litigio, contrasto. Avere una bega / avere un affare o impegno molesto. Nun ti rico, na bega ca nun firnisce mai. / non ti dico un litigio continuo.

Beghina / religiosa (Ordine di suore belghe) Fig. donna solitaria casa e chiesa.

Beleno / veleno. Puzz’ scittà ru bbeleno / che tu possa buttare il veleno.

Bell’ò! bellomo/ Bell’uomo. Bell’ò! ra ‘ndo  vini?/ belluomo da dove vieni?.

Bèlla / indica la bellezza al femminile. Fig.:Bèlla / donna bella. Ciao  bèlla. / si dice ad un’amica o una conoscente a cui ci rivolgiamo amichevolmente.

Bèlla / spareggio al gioco, dopo aver vinto una partita a testa, si fa la bella per stabilire il vincitore.

Bellacosa / una cosa bella, un regalo, una leccornia non specificata per allettare i bambini.

Bellafè! / escl. belladonna! bella signora!

Bellagiona / bella ragazza.  Che bellagiona! / che bella ragazza! Detto conironia: sfrontata.

Bellaposta / a bbella posta / di proposito. Songh’ vinuto a bellaposta. / sono venuto di proposito.

Bellaquera / una bella quantità. N’have truvòto’ na bellaquera / ne ha trovato un bel pò.

Bellebbuno / bello e buono, all’improvviso, senza preavviso, senza motivo. Bellebbuno s’alzavo e se ne scivo / allimprovviso, si alzò e se ne andò.

Belleccaro / bello e caro. E’ belleccaro ma non bisogna cuntrariarlo / è buono ma non bisogna contrariarlo.

Belleffatto  /  pronto, bello e fatto. Vol lu piatto belleffatto / vuole il piatto pronto.

Bèllo / lu bello / barattolo di latta di piccole dimensioni per contenere liquidi o alimenti. I bambini lo usavano  per darci a calci.

Bello / relativo alla bellezza l’essere bello. Ru bello hadda ancora venì / il bello deve ancora venire.

Bello / uomo bello .Fig.: tutto ciò che è bello. Ru bello è ca songo stanco  / il bello è che sono stanco.

Bello e buno / all’intrasatta, tutto d’un colpo,  senza preavviso.

Bellu- bellu / piano piano, con calma. Sin. Cungio-cungio.

Bellu fatto / ben fatto, gradevole alla vista.

Bellu genio / a bella posta, di proposito.

Bellu vagliò / Ehi gioventù! ehi bel giovane!

Belluggenio / di proposito, con forza. Ru vvole ri bbelluggenio / lo vuole per forza, di prepotenza.

Bellugione /   ragazzo di bello aspetto.

Belluvirè, belvedere / bellavista, zona dal quale si vede un bel panorama.

Benda, venda, venta / vinta. Nu’ la rà pi bbenda (pi vvenda) / non dargliela per vinta.

Bene, vene / viene. Che bbène a ffà? / che viene a fà?

Bene, ru bbène/ il bene. Me ne voglio virè bbene. / mi voglio godere la vita.

Benemìjo; benumijo / il mio bene, buone maniere. Piglià cu ru bbenemio / prendere con le buone maniere. Ru bbene mio si tu! / il bene mio sei tu.

Benerico / Benerico crisci./  espressione beneaugurante. Augurio per scongiurare il male.

Beneriddio (hrascia )/ abbondanza, ben di ddio.

Beng / bang. / riproducono il rumore di uno sparo, di un colpo, di una botta, di un urto, di uno schianto.

Benì ,venì / venire. P’ bbenì ra Roma ci vol timb’/ per venire da Roma ci vuole tempo.

Benì, ru bbenì / venire , l’avvenire , il futuro.  Torna a bbenì a Natale / torna a venire a Natale.

Benigno / agg. benigno. Contr. Maligno.

Bènne, vènne / vendere. E’ vinuto a bènnela frutta / è venuto a vendere la frutta.

Berè, birè / vedere. A ru  bbirè  riss’ lu cicato / al vedere disse il cieco.

Bèrzeche , vèrziche o vèrzighe  / ortaggi poveri. Verze.

Bèstia o vèstia / bestia.  Riferimento generico all’asino o al mulo.

Bettìna / contenitore per biancheria sporca.

Bève, Bève; vève’ / bere.Rammi’ a bbève’ / dammi da bere. Voglio vève’/ voglio bere.

Bevùta; vevùta, vivùta / bevuta. Che è stata bevuta. Part pass. Bevuto, vippito.

Bì!, bìri! vìri / imp. di virè. Ru bbì che è succisso? / lo vedi cosa è successo? Ru bbìri che hai cumbinato? / lo vedi cosa hai combinato?

Bia ;bbija  / via,strada. Staj pi’ bbija / sta per strada; per via. Mò m’abbijo / ora mi avvio.

Biada / biada, avena.

Bianchetta / varietà di grano tenero.

Bianchetto / tinta bianca in tubo di plastica per cancellare.

Biàto, bihato, vijàto / beato. Bihata’ a mammeta ca ti fece / sia benedetta tua madre che ti generò. Vijato a te! / beato te! L’hanno fatt’ bihàto / l’hanno fatto beato.

Bicchiacuto , vicchiacuto (in) / divenuto vecchio. E’ ‘nbicchiacuto assai / è invecchiato molto.

Bicchierata / bicchierata; bevuta in compagnia di amici.

Bicchinòtto’ /  calzoncello di castagne, dolce natalizio.

Bicchio, vicchio / vecchio. Fratimo è cchiù bicchio / mio fratello è più vecchio.

Bicchìre / bicchiere.

Bicchiròne / grosso bicchiere.

Bicchiròtto’ / bicchierotto. Mi songho fatto’ nu bicchiròtt’ ri’ vino. / mi son fatto un bicchiere di vino.

Bicìno / vicino. Staj cchiù bbicino a casa / sta più vicino a casa.

Biconzo / bigoncio, tino per uva.

Bidènte / arnese con due denti per zappare, adatto per cavare la gramigna.

Bidonata / fregatura.

Bidòne, bidone, tanica, truffa, imbroglio.  M’ave’ fatto’nu bidone’ / mi ha truffato.

Bifanìa / epifania.

Bìfero o bìfiro  /piffero, fischietto Modo di dire.: mi caghi lu bifero /  mi fai un baffo.

Bifùlco / bifolco. Contadino, persona ignorante e di modi rozzi.

Bigòncia / recipiente che si legava al basto per il trasporto dell’uva.

Bihato, bijàto, vijàto / beato. Vijato a chi care e nun cerca aiuto / beato chi cade e non cerca aiuto. ( beato chi può rialzarsi da solo).

Bijanova / a via nuova; a strada carrozzabile, strada principale. Cacciato a bijanova / cacciato a strada carrozzabile.

Billezza / bellezza / La bellezza. Vocativo per salutare una donna. Bellezza come stai?

Billizze / le bellezze. Ri billizze ri quera uagnarda nun si punno assummò. Le bellezze di quella ragazza non si possono sommare.

Bindà / bendare, fasciare.

Bìnda, bènda, vènta / vinta. Nun te la raco pi’ v venta / non te la dò per vinta. Pi bbinda / per vinta.

Binirice / benedire, dare la benedizione. Ironico: staj biniricenno / si dice a chi gesticola imitando i gesti del prete o versa piccole quantità di acqua alle piante.

Binirìko / Bi’ni’riko / biniriko’ / benedico. Parola molto usata per bene augurare o per scongiurare un malanno.Bi’ni’riko,  crisci / Benedico, cresci. Bi’ni’ri’ko, quanta pruvirenza. Benedico, quanta provvidenza. Binirìko’ quanto’ è bello stu criaturo’ / dio lo benedica quanto è bello questo bimbo.

Binirittino o Bi’ni’rittino’ / seguace di San Benedetto. Detto di persona: ‘stu binirittino / questo sfacciato, questo bel soggetto, questo sfrontato. Si dice benevolmente a chi ha fatto qualche marachella o ha contravvenuto a qualche regola convenzionale.

Biniritto / benedetto.  Quiru biniritto / quel bel soggetto.

Biniriziòne’, bini’riziòne’ / benedizione. La biniriziòne’ ri’ re’ palme / la benedizione delle palme.

Binnuto, vinnuto / venduto. Ha binnuto a caro prezzo / ha venduto a caro prezzo.

Bippeto, vippeto / bevuto. Se l’hanno bippeto (vippeto) / se l’hanno bevuto.

Birbacciuni / birbanti; mascalzoni.

Birbande / birbante. Persona astuta, mascalzone.

Birilìks / gioco che consiste nello spingere bottoni, palline  o moneta in un cerchio stabilito, con tre colpi  dati  con il pollice  che fa leva col medio. Pronunciando la formula: Biriliks, biriloks, e toks al seguire dei colpi.

Birlòcco / viene chiamato birlocco ogni monile che serve come ornamento. Ninnolo, ciondolo, medaglia, spingola.

Bisciùkilo, bisciùchilo o bisegolo / bisegolo. Attrezzo di legno del calzolaio   con base ad elle per levigare il margine della suola.

Bisckòne  o  pisckòne /  Masso; sasso; grande sasso. Si annovera “lu bisckòne’ ri’ Travisano” in località Terzo di mezzo. E’ ‘nu bisckone / si dice di cosa dura, di pane duro; di donna  rozza, senza grazia.

Biŝcotto / biscotto fatto in casa.

Bisekilo  o bisciùkilo / attrezzo del calzolaio per levigare il bordo delle suola.

Bisestile / anno bisestile.

Bisicolo, ; baissicolo / carretto a due ruote. Per est. bicicletta.

Biŝkotto / biscotto, dolci di farina.

Bìsta (a) loc. avv. / a vista.  Stai a bbista / sta a vista.

Bisugno / bisogno, necessità. Lu bisugno / il bisogno, la necessità sia fisica che economica.  

Bivo / agg. vivo. / mannaggia chi t’è bbivo / all’anima tua. Ebbiva / evviva.

Bìvo, bbivo o vìvo’ / vivo. Nella locuzione: mannaggia chi t’è bbivo’/ mannaggia chi ti è vivo; all’anima tua. E’ arrivat’ ra fore cchiù murto ca vivo / è arrivato dalla campagna più morto che vivo.

Bivuta o bevuta / bevuta.

Bizzèffe / A bizzèffe / in abbondanza.

Bizzòca o pizzòca / bigotta, donna di chiesa.

Bizzoca / bigotta, santara. Prov.: Re bizzoghe cunfissano suli’ li piccati’ ca nun hanno’ fatto’ /le bigotte confessano solo i peccati che non hanno commesso.

Bizzuco / bigotto, falso.

Bloccato / fermato, bloccato.

Blocco / blocco. Blocco di pietra, blocco di fabbricati. Un blocco di tessuti. Blocco / arresto, fermo.  Medic. Blocco intestinale; blocco cardiaco.

Bluccò / bloccare, fermare, arrestare, tenere fermo.

Blusa /  camicia,camicione.

Blusetta / camicetta.

Bòbbia / bevanda cattiva ;intruglio,droga. L’have’ ratouna bobbia a lu criaturo’ / gli ha dato un’intruglio al bambino.

Bocchetta / striscia di cuoio che copre il collo del piede. Apertura ad asola. Piccola bocca di strumenti a fiato. Con questo termine si indicano tutte quelle cose che danno l’idea di una bocca, di un’apertura. Borchia che copre il buco della serratura. Valico, sella, varco in una cresta montuosa all’estremità di una valle.

Bocchettone / imboccatura di tubo con impanatura per valvola.

Bocchinara / bocchinara,che fa bocchini.

Bocchino / bocchino per le sigarette.

Boccolotto / buccolo, ricciolo.

Bodda / (lat. ampollam) bollicina, vescichetta.

Bodde (a) vodde / bolle. L’acqua è vinuta a bodde. / l’acqua è venuta a bollire.

Boglia / voglia. Nun care foglia che a ddio nu boglia. Non cade foglia che non piaccia a Dio.

Boglio, bòglio’ / bbòglio’- vvoglio’/ voglio. Ru bboglio’ o ru vvoglio / lo voglio.

Bòh? Non so. Espressione di chi non sa, non sa dare una risposta certa.

Bola (a) abbola / vola / Lu piccione abbola / il piccione vola.

Bolde’  o volde / volte . E’ sciuto’ tre bbolde’ a Roma / è andato tre volte a Roma.

Bòle / Bbole / vuole.  Ru bbole’ o ru vvòle / lo vuole. Il raddoppio della “b” e della “v” iniziale oltre ad essere un rafforzativo enfatico segue la regola del raddoppio consonantico.

Bolle, volle / bolle. / che bolle.

Bollo / bollo, timbro, affrancatura, marca da bollo.

Bollo(re) vuddo / bollo. (bollore).

Bolz, vulzo  /  si dice di animali  flaccidi e grassi. E’ ‘n’animale vulzo / è un animale bolzo.

Bombalò o ‘ndondalò / altalena, dondolo.

Bòmma / la bomma di... / la buon’anima di...(parlando di chi non c’è più.)

Bòmma / bomba. Bòmma a mano / bomba a mano.

Bommercato / a buon mercato.

Bommespro / buon vespro. Modo di salutare nel vespro.

Bompiso / a buon peso, più del peso dovuto. Pesato con generosità.

Bòn’; bòna; bùn; / buona, di buona qualità, gustoso di buon sapore.

Bona / ben fatta; di classe, gustosa.

Bonacrianza / costumatezza, buonacreanza, buona educazione.

Bonafemmina / buonadonna, donna generosa.

Bonanima / buonanima. La buon’anima del defunto. La bonanima ri mamma.

Bonasèra / buona sera. E bbonasera patrona ri casa, rammi la seggia mi voglio assittà.

Bonàzza-o / donna piacevole, sexi. Uomo figo.

Bongiòrno/  buon giorno.

Bonòmo / buon uomo, uomo dabbene.

Bonòra / di buon ora. Ritirati cu  bonòra / ritirati presto.

Bontimpo / bon tempo. Curpo ri bontimpo / beone.

Borderò / nota di trascrizione.Copia del documento di spedizione.

Bòria / arroganza. Che bbòria ca tene / che arroganza che tiene.

Boria,vòria; a bboria ; a vvoria / bora, freddo di tramontana. Che bbòria ca tira / che bora che soffia.

Borrello / da borro: fosso,  burrone, avvallamento. (Nella variante  burrella / corridoio angusto e buio, significava anche budello.=  Soprannome Valltese. Nome del casato Borrello.

Borza / borsa dei testicoli, scroto.

Bòrza / borsa,cartella scolastica. Burzillìno / borsellino. Burzòne/ borsone. Fig pancione, grassone.

Bossa / Padrona di casa, massaia. Moglie del capo.

Bosso / capomastro, padrone di casa, capo banda. Bòsso/ pianta semppreverde.

Bota,bbote, (vota,vote ) / volta, volte . A bbote si, a bbote no! / a volte si a volte no!

Bòtta / botta,ferita, piaga.  ‘na botta ‘ncapa. / una botta in testa.

Botta / colpo, bastonata, urto. Si songo rati na botta cu re mmachine / si sono urtati, cozzati con le macchine.

Bòtta / stoccata, allusione. A botta ri perde e pernacchie / a forza, con le spinte.

Botte; votta / botte del vino.

Bozza / bozza, prova di scritto, di stampa.

Bozzètto / disegno o modello di prova da perfezzionare.

Bòzzo o vùzzo   bernoccolo; ammaccatura.

Braca / pezza, cinta che serve a imbracare. Imbracatura del bambino, dell’operaio.

Bracalòne / trasandato, che va con le brache calate.

Brache / pantaloni. Calare le brache / calare i pantaloni. Fig.: sottomettersi.

Brachessìne, vrachessine / slip da donna

Brachètta o vrachetta / patta dei pantaloni.

Brachissìna o vrachissìna / mutandina, slip.

Bracia o vrascia / brace.

Brancata, vrancata / manciata; la quantità che si riesce a tenere in una mano. Una abbrancata re’ spighe. Una guanciata di spighe.

Branza o vranza / braccia. A branza all’erta / a mani alzate in atto di picchiare.

Brasciola o vrasciola / braciola,involtino di carne.

Bravura / l’essere bravo, avere capacità, virtù. E’ r’ ‘na bravura eccezionale.

Brazze, vrazze, vranze / braccia.

Brazzo, vrazzo, hrazzo, hrozzo / braccio. Ti piglio in brazzo / ti prendo in braccio. Mi face male lu hròzzo / mi fa male il braccio. Lu vrazzo è lu mio statt’ attind’ / il braccio è mio stai attento.

Brazzodde, vrazzodde / braccine di bimbi. Bracce corte.

Brèccia o vrèccia. / breccia, stabilizzato, misto. Fig. Luvò re’ brecce’ ra ri’ scarpe’ / vendicarsi.

Brenzile, vrenzile, sin. Zenzile / stracci. Quatto vrenzile / quattro stracci.

Bresca / vresca / non fa bresca, non radica, non attecchisce.

Brillòcco / monile, ciondolo.

Briccio,vriccio / sassolino. M’ haggia luvò ‘nu vriccio ra la scarpa / mi devo togliere un sassolino dalla scarpa, mi devo vendicare.

Brignà o vrignà / Vendemmiare. Aggia scì (ne)a bbrignà / devo andare a vendemmiare.

Brihànde / brigante, fuorilegge, prepotente, prevaricatore, astuto, ardito. Detto di bambino: birbante.

Brihatera / donna sagace, attiva.

Brihatiro / brigadiere; fig.: persona attiva, sveglia.

Brihogna, vrihogna (lat. verecundiam) / vergogna, disonore..

Brihogne / Fig.:  parti intime sia maschili che femminili, le vergogne, le pudenda.

Brillo / euforico per il troppo bere; ubriaco.

Brinnisi / brindisi. Face li brinnisi / fa i brindisi. Fig.: fare il panegirico, incensare.

Briògna o vrihògna’/ vergogna. Mi’ metto’ bri’ogna o mi’ metto’ vrihogna’ / mi vergogno.

Brioscia / dolce ricoperto di cioccolata per fare colazione. Si accompagna al caffè. Per est. (spilla di gran valore)

Briscola, Brischila/ briscola. Seme al gioco delle carte. Fig.: batosta.

Briscole, brischile / botte, mazzate.

Brodaglia / brodaglia, ciofeca.

Brognila; vrognila / bernoccolo, ammaccatura. Masch. Brugnilo o vrugnilo. / bernoccolo, ammaccatura.

Bronzo / bronzo.  Faccia ri bronzo / faccia tosta.

Brore, bròre’ / brodo, sugo. Agg. bruruso / brodoso.

Brrr. /   inter.Esprime sensazione di freddo, brividi.

Bruciapelo (a)/ a bruciapelo, senza pensarci sopra, alla sprovvista, immediatamente.

Bruciato / arso, bruciato.

Bruciò o vruciò / bruciare. Bruciò dentro / avere livore. Per est. bruciò danaro / dilapidare danaro.  Vrucia la casa / brucia la casa.

Bruma / foschìa e nebbia mattutina.

Brunchita, brunghita / bronchite.

Bruno / agg. bruno di pelle, di colore.

Brurùso / brodoso, annacquato.

Bruŝka / spazzola di saggina per spazzolare i cavalli. Passare a bruŝka e striglia / spazzolare bene; ma anche pulire bene qualcuno o sgridarlo   dovere.

Bruttabbestia / cattivo, persona malvagia, demonio.

Brutto / brutto, male. Pare brutto vistuto accussì / sembra brutto vestito così. S’ nu’ lu chiòmi sembra brutto / sta male se non lo chiami. Prov. La morte si piglia tutti, janchi e niviri, belli e brutti.

Bruttufatto bruttu fatto / malfatto, d’aspetto deforme, conciato male.  Fig.Maleducato.

Bùa / qualsiasi cosa che fa male ,ferita, botta, dolore, piaga. Voce onom.: che si usa per consolare i bambini. Che peccato, questo bimbo si è fatto la bùa. / Che peccato, questo bimbo si è ferito, si è fatto male.

Buàtta / barattolo, scatola di latta.

Bubbòne / bubbone, bernoccolo, gonfiore. Ten ‘nu bubbone’ ‘ncapo’. / ha un bernoccolo in testa.

Bucchètta o linguètta / striscia di cuoio delle scarpe che copre il collo del piede.Detta anche linguetta.

Bucchinara / bocchinara,che fa bocchini.

Bucchino / bocchino per sigarette.

Buccione / fiasco, bottiglione oltre i due litri.

Buccòccio o buccaccio / Contenitore di vetro per conserve alimentari.

Buccòle / boccale,orcio che sostituiva il bicchiere nelle cantine.

Buccuròne, bicchiròne /  bicchieròne, grosso bicchiere .

Bucio o vucio / buco. Nu vucio ri culo / un bucio di culo.  Fig.:Avere nu vucio(bucio) ri culo / essere fortunato.

Budella / budella, intestini. Ti šcatt’ r’ budella cu ‘na stampata / ti scoppio le budellacon un calcio.

Bùfalo / Buf’l’ bufalo. Fig. é nu bufalo / è un bisonte, è un ergùmeno. Abbufaluto/ che è diventato come un bufalo, che si è gonfiato, ingrassato.

Buffètta / Tavolo a forma rettangolare multiuso. Si’ chiange’ lu murto’ ncimma a la buffetta / si piange il morto sulla buffetta. Lu purko’ staj ncimma a la buffetta / il maiale sta sulla buffetta; è stato mattato. La buffetta è priparata / il tavolo è bandito; il pranzo è pronto; Fig. La buffètta è priparata . Espressione che si usa quando si matta il maiale, ma anche quando si minaccia qualcuno di riservargli la sorte del maiale e di conficcargli il coltello nella gola.  Prov: Sold r i’ vraketta ‘ncimma a la buffetta /  Vraketta = Patta dei pantaloni. E’ regola che i soldi per soddisfare i bisogni sessuali con le meretrici, vanno messi sul tavolo prima della prestazione. Col tempo il proverbio ha acquisito anche il significato che se si vuol concludere positivamente un affare, i soldi bisogna tirarli fuori prima, così come avviene con le puttane.

Buffetto / schiaffo lieve dato sulla guancia. Buffettino / piccolo schiaffo.

Buffettòne / schiaffo vigoroso. Fig.

Buffettuni / moneta cartacea.

Buffòne / buffone. Fig.: persona che si vanta, che si da le arie.

Bufòne / cancro invasivo dello stocco del mais e del grano, attacca la spiga e il chicco. Si caratterizza sottoforma di polvere nera contenuta in una vescica che crescendo toglie il vigore alla pianta del mais, mentre per il grano attacca la spiga trasformando il chicco nerofumo polveroso. 

Buggerà o buzzerà / fregare.

Buggeràto o buzzeràto / fregato

Bugìa / buggìa, cosa non vera.

Bugìa / candeliere,portacero, portacandela.

Bui / voi. Mo tocca a bbui e pò a nnui / ora tocca a voi e poi a noi.

Bujo / scuro. E’ bbujo / è scuro, è sera.

Bulè, vulè / volere. Ru bbole mamma. Lo vuole mamma. Chi vole vai e chi nun bbole manna / chi vuole va, e chi non vuole mnda.

Bulletta / bolletta. Bolletta della luce. Essere in bolletta / essere al verde.

Bullino / bollino. Bullino blù /bollino blu.

Bullito  /bollito lessato.

Bùmba / o ‘mbùmba / bevanda per i bambini. I liquidi che si danno al bambino per dissetarlo. Acqua latte ecc.

Bunannindi / buonannulla , incapaci, schiappe.

Bunaredda / discreta, non proprio buona.  Età:  Bunaredda / Avanti con l’età.

Bunariddo / benino, discretamente.  Salute: Stare bunariddo / stare benino,discretamente.

Bunarìddo / benino, discreto. E’ venuto’ bunariddo / è venuto discreto. Stai bunariddo / sta benino, discretamente.

Bunegna (a la) /a la bunegna / in maniera buona, bonariamente, in buona fede.

Bunificà / bonificare, condonare, abbonare.

Bunifico / bonifico.

Bùno / buono, bene. E’ bbùn / è buono. Va bbùno / va bene. Statte’ bbùn’ / stai bene, stammi bene.

Bunora; bun’ora / buonora. R’ bbunora / di buon ora; di mattino presto.

Bunòta (a la) / a la bbunota / alla buona. Bonaccione.

Burdèllo / bordello , chiasso, schiamazzo. E’ nu bburdello’ / è una confusione.

Burluso / che fa le burle.

Burrino /  sfera di formaggio con burro dentro.

Burro / burro. Grasso di latte.

Burròccia / borraccia; recipiente per l’acqua in dotazione ai soldati.

Burzaccato / Dilatato per aver mangiato a dismisura. Pieno come una borsa.

Burzaccone/  uomo grasso dondolante che da l’idea di una borsa. (abburzaccato/ riempito come una borsa).

Burzetta / borsetta.

Burzillìno / borsellino. Portamonete.

Burzòne / borsone.

Buscija / bugia, menzogna.

Buscìja / bugia. Tutto ciò che non risponde al vero. E’ ‘na buscija  /è una bugia.

Busciujòrdo / bugiardo, falso, mentitore.

Busse / menate, picchiate, botte.

Busso / colpo. Liscio e busso / palliatone, menata di botte. Busso, usato nel tressette si chiama una carta forte.

Bussò / bussare. Bussò a la porta / bussare alla porta. Busso al tresette / chiamare la carta superiore

Bùssola / strumento per orientarsi. Fig.Ha perso la bussola / ha perso l’orientamento.

Bùssula / bùssola / porta di appartamento.

Bussulò / estrarre a sorte.  Estrarre il vincitore dal bussolotto del palio.

Busta / busta, sportina, sacchetto di plastica.  Bustone / grossa busta. Sporta per la spesa.

Bùsto / busto, corsetto, reggiseno, pettorale. Busto’ ri seta, ri’ cuttone’, ri’ tela musullina, cu re’ stecche. Ahusto appunta lu busto’ / ad agostoabbottona il busto. (copriti inizia il freddo).

Butirro /  burro (desueto) (vedi burrino).(etim. Latino "butÿrum", greco "butyron", comp. di "bûs", mucca + "tyrós", formaggio.)Burrino a forma di palla avvolto nella pasta di caciocavallo.

Bbutò (a) / vvutò / votare. Aggia scì a bbutò (oppure) aggia sci a vvutò / devo andare a votare.

Butteglia, buttìglia / buttigliòne’ / buttiglièdda, buttigliddo / bottiglia; bottiglione; bottiglietta.

Buttòne / bottone. Fig. è nu buttone’ ri’ vraketta / è un bottone di patta. Si dice di un bimbo piccolo o di uomo di bassa statura. Volg. Il bottone si chiama anche furghiella.

Buuòtto o buuàtta, bovàtta. / Barattolo.Barattolo cilindrico di latta o di vetro. ‘nu buuotto’ ri’ salza / un barattolo di salsa. Solitamente il termine si usa al maschile.

Buzzòne / grassone, pancione.

Buzzurro o pizzurro  /zotico, villanzone.

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Home