''Salve Vallata'' di Antonio Cornacchia

Un omaggio al paese natio in latino e
nella traduzione letterale in italiano

Salve Vallata Salute a te Vallata

dulcis patria
nunquam oblita.
Hic felix sum,
mitto curas et
immergor in aere
salubri, amicis
occurrentibus ad
complexum suavem
qui sapit humanitatem

dolce patria
giammai dimenticata.
Qui, felice
sospendo gli affanni e
mi immergo nel salubre
clima, con gli amici
che vengono verso di me
per un amorevole abbraccio
che odora di umanitÓ
 
Antonio Cornacchia    

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Pagina Successiva
Home