''Alla Notte'' di Antonio Cornacchia

ALLA NOTTE


E' tardi
la notte
accende
le stelle
illumina
la luna
l'animo
mio
un grido
d'angoscia
invoca
muliebre
pace

_______________________

Sulla
tacita
notte
le ombre
calano
ed un velo
d'insofferenza
avvolge
l'abbraccio mio
con Morfeo

_______________________

Immensa
la notte
appare
nel cielo
silenzioso
ed
infinita
disperazione
infonde
nelle mie
fibre
pi¨
intime

_______________________

Nella
buia
notte
come fari
ci fissano
gli occhi
di
Adriano
allietando
i
nostri
pensieri

_______________________

Nelle
lunghe
notti
per
me
moderno
Tantalo
la sete
la fame
non
si estinguono
dal talamo
mi
levo
consumando
il tempo
e
l'alba
mi coglie
apatico
e
stremato

_______________________

Il latrato
dei cani
nel silenzio
notturno
unico
sollievo
al mio
muto
affanno

 
Antonio Cornacchia    

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Pagina Successiva
Home