'' LA PRIMAVERA '' di Antonio Forgione

LA PRIMAVERA

Arriverà la primavera
con il suo cocchio di profumi magici
e inonderà l'aria di petali colorati.

Al mattino sarò svegliato
da caldi dardi di sole
e dal tuo sorriso
simile a prato fiorito.

Ma quando andrai via,
i miei giorni diventeranno aridi,
le mie mani scivoleranno
su statue nude e fredde.

Allora sognerò il tuo corpo tanto amato
e mi vedrò correre in campi odorosi di fieno.
Volerò nell'oblio dei pensieri
e ti vedrò venire incontro,
coperto di fiori di biancospino.

Perché sei tu la mia primavera.
Dal canneto guarderemo il ciliegio
che con pudore si veste di bianco,
corteggiato da farfalle gialle
che giocano con l'aria e con i fiori;

e noi da lontano
vedremo le nostre anime
vibrarsi nell'infinito,
libere dagli affanni umani.


Antonio Forgione

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Pagina Successiva
Home