''Senza di te.'' di Antonio Forgione.
"Senza di te." di Antonio Forgione.
A cura di Giovanni Nufrio.


__________________________________________

“Senza di Te”. Del poeta Antonio Forgione estrapolata dal programma “Proksime De Poezio” condotto da Ciro Bruno.
A cura di Giovanni Nufrio.

__________________________________________



Senza di te.

Da quando sei andata via, è difficile vivere senza
di te, anche se il tempo continua il suo cammino
nell’ignoto e l’aurora, con i tuoi occhi, continua a sorridermi
e a illuminare la terra, anche se una bambina mi sorride
da un balcone spalancato al sole, adornato da gerani e vapori rosa
e i fiori continuano a regalare i loro profumi, con gli alberi,
che ebbri abbracciano il cielo.
Come dare un tono a tutto questo?
Provo ad andare avanti, ma la strada della vita è diventata
solo uno strascico inutile di sofferenza, un cammino
pietoso, che si perde nell’abisso infinito.
Un’allodola tra foglie palpitanti al sole e alberi umidi di brina,
continua a imboccare i propri piccoli, nel suo nido; mandrie
di cavalli continuano a correre liberi nelle praterie
e le acque dei fiumi continuano il loro lento corso.
Provo a dare un significato a questa vita, cerco di andare
avanti, ma il percorso è sempre più buio.
Sono solo, sempre più solo e sono alla ricerca
di qualcosa che possa condurmi a te, e dare così un senso
a questa vita. Questa vita che continua a nascondere
Il suo vero volto, dietro a sorrisi lusinghieri e false promesse.
Di vero in questa vita, restano le mie lacrime salate,
che un giorno ritorneranno al mare
e che ora, sul declino della vetta,
sono in trepidante attesa, per essere asciugate.

Antonio Forgione                

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Pagina Successiva
Home