''LA MIA AMICA''. di Antonio Forgione.
''LA MIA AMICA'' di Antonio Forgione.
A cura di Giovanni Nufrio.

__________________________________________


Voce di Grazia Torriglia


LA MIA AMICA.

La mia amica, vive con i sogni e cammina tra le stelle.
E’ immobile, ma corre più degli altri.
Ella s’innalza con la fantasia, e vola tra la luce e verdi monti,
guardando dall’ alto, la miseria della terra e i suoi tormenti.
Ella riposa tra gabbiani bianchi, che volano verso il mare aperto,
e nuvole erranti, e vede uccelli sofferenti,in gabbia,
e uomini dietro le sbarre, con occhi sognanti,
Che girano per il mondo, alla ricerca di libertà perdute.
L’amica mia, è un uccello del paradiso senza ali,
che riposa nel suo nido di foglie, tra i rami che accarezzano il cielo,
e che nelle notti insonni quando la luna manda i suoi raggi di luce,
per portare via il freddo del cuore, la mia amica,
viaggia tra i fiori e sorrisi tremanti, di bimbi con le ali,
in mattini dove la rugiada, bagna teneri petali,
e sogni che non volano. Io sono come la mia amica,
con le ali spezzate, che riposa su un balcone ferrato,
penzolante nel vuoto.

Antonio Forgione     

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Home