''LA SPIAGGIA DEGLI AMANTI''. Di Antonio Forgione. Voce Antonio Forgione. Musica Riccardo de Santiago. Video poesia Paolo Carriere. A cura di Giovanni Nufrio.
''LA SPIAGGIA DEGLI AMANTI'' di Antonio Forgione.
Voce Antonio Forgione.
Musica Riccardo de Santiago.
Video poesia Paolo Carriere.
A cura di Giovanni Nufrio.

__________________________________________


 

LA SPIAGGIA DEGLI AMANTI.

Ascoltavo la musica delle stelle,
in quella notte d’estate,
col mormorio dell’acqua,
e da quella duna
la vedevo danzare con le onde,
sulla spiaggia, al chiarore della luna,
con l’anima rivolta al cielo
e nei lunghi capelli corvini, tristi fiori selvatici,
che ballavano con lei.

L’alba la trovava esausta,
con toni di malinconia sul viso stanco,
che tingevano l’aria intorno,
mentre i suoi sorrisi erano fresche ventate
di tristi fiordalisi azzurri,
sbocciati nei tremolii di mattini assolati,
che annegavano con la brezza nelle acque del mare.

Era lì,
nell’attesa che tornasse con la sua vela bianca,
e il suo amore danzava per lui,
per quell’amore partito,
con la promessa di tornare.

Giocava con l’acqua chiara
e ascoltava quella melodia,
e la voce di lui,
che arrivava come un canto,
con le carezze delle onde,
un canto che alleviava l’affanno del cuore
e si perdeva nel dolore del mare
e nell’amore infinito di due amanti.

Da quel dosso,
in una serena notte d’estate,
la vidi,
esamine,
con le braccia rivolte al mare,
senza fiori tra i capelli
e tra le mani un anemone blu.

Lacrime calde cadevano sulla sabbia
e da quel dosso il cuore ascoltava il canto dell’universo
e il senso della vita che sfugge via.

Antonio Forgione     

__________________________________________

Pagina Precedente Indice Home