''Quando ritorni?'' di Gennaro Ciampolillo

Quando ritorni?

Scendi nel ventre antico del paese,
all'alba quando il sole l'accarezza
e scalda le sue pietre screpolate.

Vai a trovarlo all'ora del tramonto
quando l'ultima luce lo saluta
e poi lo bacia prima di sparire.

Passa di notte con la luna piena
che timida rischiara le sue rughe
e si sofferma tra i gatti e i rovi.

Resta con lui, toccagli la pelle
ch'Ŕ fatta di mattoni e calce secca
e osserva nelle crepe il suo passato.

Gira silente dentro le viuzze,
fermati a parlar con gli archi vecchi,
digli qualcosa prima di partire.

Prendigli, poi, un sasso abbandonato
che dentro la valigia riporrai
come ricordo caro d'emigrante.

Tienilo a casa come cosa rara
e quando con la man lo sfiorerai
lo senti sussurrar :" Quando ritorni?".
 

Gennaro Ciampolillo

 
__________________________________________

Pagina Precedente Indice Pagina Successiva
Home