''A dopo.'' di Gennaro Ciampolillo

A DOPO.

Si corre troppo, come fosse un gioco
ci manca il tempo e diciamo "a dopo".
Diciamo " a dopo" pure per l'amore
mentre veloci corrono le ore.

"A dopo, a dopo", dici pure al figlio
che vuole forse chiederti un consiglio,
ad un amico che vuole una mano,
diciamo "a dopo" e scappiam lontano

Ad un vicino che ti chiede aiuto,
rispondi "a dopo" e rimani muto.
Anche a mamma che sta li morendo,
rispondi "a dopo"e giÓ stai correndo.

Diciamo ormai, quasi sempre "a dopo"
mentre la vita passa e dura poco
e non capiamo che dicendo "a dopo",
sta vita passa, passa senza scopo.
 

Gennaro Ciampolillo

 
__________________________________________

Pagina Precedente Indice Pagina Successiva
Home