Vallata - canzoni e ballate -

 Canzoni, spartiti e versi Vallatesi 

Spartiti e versi di alcuni canti popolari Vallatesi

Per scaricare le canzoni in mp3 clicca sulle sottoelencate voci:

Il Vecchio

Quadriglia Paesana

Buona sera padrone di casa

Vallata nostra

Il Vecchio, quadriglia Paesana e Buona sera padrone di casa sono eseguite dalla "Archidiacono Band"

Tarantella Vallatese

LU VIČČHIE

Llbire scche taglia ra lu pre
a nme viččhie nu, je n jen,
a nme viččhie nu/ li r m iglira.
x 2

Nu ndi p igli lu viččhi ca ti mre,
pgliti nu ggiuvantte, je n je n,
pgliti nu ggiuvantte ca t i cande ssna.
x 2

Lu viččhie ja smmil a la fica
e ccaccia fume assje, je n je n,
e ccaccia fume assje, e vvamba mca.
x 2

Quǻnn sabbja pi si sc a spusǻ(ne),
lu viččhie ggi accummnza, je n je n,
lu viččhie ggi accummnza ngiambic(ne).
x 2

 E qquǻnne pglia la vja ri lu ltte,
la tsse lu strafca, je n je n,
la tsse lu strafca e lu strnge mbtte.
x 2

Cu nu pinżre si crca la sra,
ččhi ddispirte salza, je n je n,
ččhi ddispirte salza a la matna.
x 2

Canda lu hdde cu la vrda pnna,
ti lasse la bbna sra, je n je n,
ti lasse la bbna sra,cara nnna.
x 2

Canda lu hdde cu la vrda cglia,
accuglmme candi e ssuni, je n je n,
accuglmme candi e ssuni e ggiamminnlle.
x 2

Legenda

Le vocali scritte in alto sono atone ed evanescenti.

ǻ =  suono intermedio tra la a e la o (ru ppneil pane).
  =  suono intermedio tra la e la (ttte  tetto).
ů = suono intermedio tra la u e la o (půzze pozzo).
ż = suono dolce (sonoro) dellital. zebra (nżime insieme).
čh+i = suono velare palatale sordo (čhiazza piazza).
ğh+i = suono velare palatale sonoro (nğhiureinchiudere).
dd = Il (gallo hadde; l dd)
Quest ultimo nesso vale anche per il dialetto di Carife.

Il Vecchio

Lalbero secco taglia dalla base, / ad un uomo vecchio, non, ohi n, ohi n, / ad un uomo vecchio non dare moglie.

Non sposarti un vecchio, perch ti muore, / sposati un giovanotto, ohi n, ohi n, / sposati un giovanotto che canta e suona.

Il vecchio come il fico, / caccia molto fumo, ohi n, ohi n, / caccia molto fumo e poca fiamma. 

Quando va a sposarsi, / il vecchio gi incomincia, ohi n, ohi n, / il vecchio gi incomincia ad inciampare. 

E quando prende la via del letto, / la tosse lo soffoca, ohi n, ohi n, la tosse lo soffoca e lo stringe in petto. 

Con un pensiero si corica alla sera, / pi disperato si alza, ohi n, ohi n, / pi disperato salza al mattino. 

Canta il gallo con la verde penna, / ti lascio la buona sera, ohi n, ohi n, / ti lascio la buona sera, cara signorina. 

Canta il gallo con la verde cresta, / accogliamo canto e suono, ohi n, ohi n, / accogliamo canto e suono e andiamocene.

BBNA SRA PATRNRI CASA

E ss mminte nnanża sta casa
e pp amiczzja e ccunvirenza;
e mmnne ritte s bbna ggnde
e lamiczzja la sanne stim.

E bbna sra patrn ri casa,
piglia na sggia e ffacci assitt;
piglia na pnna e nu calamre,
lu nme tuje mi vglie mbar.

E ttu ca rurmi a ssu cusscine,
e je ticande a la sirna;
e spizzmmire sse ccatne,
si la vuje fne lamre cu mm.

E cchi ss uččhi tuj s nniri
e li capddi rista trta,
je pi tt mi piglie la mrte
sule pi ttne e nni sscine ččhi

E ss tr re ca stache qqua nnandi,
s rrifriddte ri mane ddipiri,
ziti priste e ffalle vulindiri,
fammi ru ffuche ca maggia nvucu.

E ttu ringille a la mamma tja
ca si lu tne a lu piacre,
e je trne sbbite e ssra
e la rispsta mi vngha ppigli.

Buona sera, padrone di casa

Sono venuto davanti a questa porta / per amicizia e confidenza / ho saputo sono buona gente / e l'amicizia la sanno rispettare. 

Buona sera, padrone di casa, / prendi una sedia e facci sedere; / prendi una penna ed un calamaio, il nome tuo mi voglio imparare.

Tu dormi a codesto cuscino, / e io ti canto a ciel sereno, / spezziamole codeste catene, / se vuoi fare l'amore con me.

Codesti occhi tuoi sono neri / e i capelli di seta ritorta, / io per te vado incontro alla morte, / solo per te e per nessun'altra.

Sono tre ore che sto qua davanti / e mi si sono raffreddate le mani e i piedi, / alzati presto e fallo volentieri, fammi il fuoco perch mi devo riscaldare.

 Tu chiediglielo, a tua madre, / se lo ha il piacere, / io torno sabato sera / e la risposta mi vengo a prendere.

VADDATA NUSTRE

Vaddta nustre nu blle pase.. e bbjen
e laria ddlge, lu cle ri turchse
vla la rundinlla e ccume ti vglie am.
x2

Si čhiange si si rmbe la pignta... e bbje n,
nu nżve ččhi nd mtte re ffave a ccce,
vla la rundiinlla e ccume ti vglie am.
x2

Si čhiange si si rmbe lu bbiicchre... e bbje n,
nu nżve ččhi nd mtte lu vne a bbve,
vla la rundinlla e ccume ti vgli am.
x2

E ddinda re ttrasnne quanda cse ... e bbje n,
lu zite cu la zita e Mmarnna quanda vasi
vla la rundinlla e ccume ti vglie am.
x2

La Tglia cu Ffraůččhie e ccu la   Čhiazza.. e bbje n,
ngi s uaglini nżsti e gguagnrde ri razza,
vla la rundinlla e ccume ti vglie am.
x2

E angra sarrja ččhi bblle stu pase... e bbje n,
ma la ggnde vaje piccirc turnse,
vla la rundinlla e ccume ti vglie am.
x2

Vallata nostra

Vallata nostra un bel paese, .. . e voi n, / l'aria dolce e il cielo azzurro, / vola la rondinella e come ti voglio amare. 

Si piange se si rompe la pignatta.. e voi n, / non si ha pi dove mettere a cuocere le fave, / vola la rondinella e come ti voglio amare. 

Si piange se si rompe il bicchiere.. e voi n, / non si ha pi dove mescere il vino, / vola la rondinella e come ti voglio amare. 

E dentro i vicoli, quante case e voi n, / il fidanzato con la fidanzata e Nonna quanti baci, vola la rondinella e come ti voglio amare.

La Tglia con Ffraucchie e con la piazza.. e voi n, / ci sono giovanotti svegli e belle ragazze, / vola la rondinella e come ti voglio amare. 

Sarebbe ancora pi bello questo paese e voi n, / ma la gente se ne va in cerca di fortuna, vola la rondinella e come ti voglio amare.

Pagina Precedente Home