Vocabolario Vallatese - Italiano

Il Piccolo Dizionario
"Vallatese - Italiano"

Le parole, termini e locuzioni sono tratti dal libro di Domenico Maria Cicchetti "un'isola nel mare dei dialetti meridionali"

pÓcca (voc. pre-rom.) una parte di qualcosa divisa in due: 'na --- ri c¨lo; 'na pÓcca ri p˛rta
pacchiÓna (v. patulanu) contadina vestita con i costumi tradizionali
paci˛dda (paco e pangere) cassetti na nella quale si introducono le monete per elemosina
pagliÓro (paleariu) pagliaio: lu --- Ŕra la cÓsa
pagliŔra (paleo) rustico locale per la conservazione della paglia
palÓnca (sp. blanca) antica moneta da un soldo
palat˛ne (voc. dial. attr. pala) grosso solco per far scorrere l'acqua piovana
palummŔssa (palu e mittere) pala adoperata dai fornai per mettere il pane nel forno
pÓmpina (pampinu) foglia in genere / dim. pampanŔdda
pampanýzzo il tremare come foglia di una persona / malattia
pandichýzzo (attr. il gr. asthmtikos) respiro affannoso / asma
pÓnza (sp. panza) pancia, ventre: 'na pÓnza chjŔna / dim. panzarŔdda, panzarýddo panzŔtta, quella animale, pancetta
papÓgno (papaver) papavero / papavero selvatico che cresce specie nei campi di grano / fig. sonnifero per i bambini d'altri tempi / schiaffo che stordisce, che addormenta
pÓppilo (voc. onom.) verme intestinale, insetto in genere / fÓ' passÓ' o ŝkandÓ' li pÓppili: far cessare i dolori intestinali / fÓ' viný' li pÓppili: impaurire fino a produrre dolori ventrali / fig. scemo, sciocco / pÓppilo ri SÓndi Nic˛la = coccinella
pappil¨scio chi scimmiotta o gioca bendandosi
parÓ' (parare) qui nel senso di scacciare chi o cosa reca danno o molestia: --- li výcci; --- li v¨vi / p. est. porgere, offrire: --- re c˛sse / parÓto, scacciato / porto
parýcchio (pariculu) coppia di animali da tiro per i lavori campestri
pÓrma (palma) rametti e foglie d'olivo intrecciati, benedetti ed esposti in casa per devozione / la rumŔnica ri re pÓrme / omaggio, regalo alla sposa: la pÓrm'a la zita
par˛cchila (var. di baculu) lunga mazza con appoggio sferico
parr¨zzo (prob. da pane e rozzo) pane con farina di granone
par¨la (palude) palude, terreno acquitrinoso
parzijun˛le (fr. partiare = contratto parziario) colono, mezzadro
pÓscio Ś lu p˛scio Ś (voc. pre-rom.) collare di legno a forma di U applicato ai buoi per tenerli al giogo / p. est. la parte sotto mascellare anche dell'uomo
pasc˛ne (da pascuu) grosso pascolo / campo di leguminose o foraggere che si rovescia in primavera
pas˛nna (da un rad. pau = poco e dal fr. sin = senno) donna di poco senno
passijÓ' (da passu) passeggiare: --- 'mmýzz'a la chiÓzza / passijÓto, passeggiato
pazzijÓ' (patiente) scherzare, motteggiare: --- cu la zýta; --- cu' ru f¨co / pazzijÓto, scherzato, motteggiato
pŔchila (picula) liquido appiccicoso, schifoso
pŔdda (pellis) pelle, cuoio / fig. sbornia, ubriacatura
penne' (pendere) pendere: lu fece --- / ra 'nu l˛to / pinn¨to, pŔnne, pende
pŔre (pede) piede / pŔre ri p¨rco = bisegolo
pŔrna (gr. perna) cumulo cuneiforme di fieno, di paglia, di fascine
pŔrtica (pertica) lunga mazza, verga / p, est. persona lunga e snella
pŔsile (pensile) leggero, soffice, ben lievitato: pÓne ---; lýtto --- / fig. sventato, spregiudicato: cÓpa pŔsile
pŔtina (patina) patina: --- nŔvira / la pŔtina ri la pignÓta / fig. somiglianza, stirpe: Ŕja ri la stŔssa pŔtina
pŔttila (gall. pettia) lembo di veste, di camicia e simili fuoriuscito o sporto / fig. pezzo tagliato di carne, fetta
pŔzza (come pŔttila) pezzo di stoffa, straccio: la --- pi'lavÓ'; la --- a lu caliz˛ne / fig. la --- a lu m¨ro (rappezzo dell'intonaco)
pýca (pica) tosse, respiro rantoloso: tŔne la pýca / p. est. il pýcchio
pýcchilo (dal long. pikk = punta) piccolo / piccirýddo, piccolino / lu piccirýddo, il bambino
pichit¨zzo (picu e tupto) pýcchio, uccello dal robusto becco per forare la corteccia degli alberi
pýddo (da pŔdda) ubriacatura vistosa
pýla (pila) la pila dell'acqua, vasca di fontana
pilŔja (pilu = pelo) cavillo, pretesto / esagerata e rissosa polemica / pigliapilŔja, chi Ŕ pretestuoso, litigioso
pilij¨so come pigliapilŔja
pýlzo o pýlizo (voc. pre-rom.) pezzetto di legno cilindrico tagliato di traverso alle due estremitÓ (maltagliato) e sulle quali si batte la mazza o altro per farlo saltare / tÓglio a pýlizo (a becco d'oca)
pindijÓto (da pingere = tingere) chi ha la faccia lentigginosa
pýndo (da pictu = pinto) snello, svelto: pýndo pýndo = snellissimo, attillatissimo / detto: lindo e pýndo
pinnŔnne (da pŔnne') pendendo ed anche pendente
pinnŔnza pendenza / dipendenza: tinŔva 'na pinnŔnza
pirÓcchio (da pede) il pedale dei telai a mano / spr. di piede
pirÓle (peduele = del piede) la parte della calza che avvolge il piede / lu pirÓle ri zi'HajtÓna
pircŔtto arnese per bucare le tomaie onde infilare i legacci
pirciÓ' (perfigere) bucare, trafiggere / penetrare: --- la vacchŔtta; --- la tÚrra; --- fin'a l'˛ssa / pirciÓto, bucato / penetrato
pirciatýddo pane o panella col buco / ciambella rustica
pýrito (peditu) peto, scorreggia
pirticÓra (da pŔrtica) lungo palo con un vomere ed un manico (guida o sterzo) / aratro primitivo
pirticarŔgna della o alla maniera di chi guidava la pirticÓra: baccalÓ alla pirticarŔgna cu' ¨glio fritto e pupar¨li sýcchi
pirt¨so (pertusiu) pertugio, buco: 'nd˛ lu pirt¨so
pir¨to (da perire) privo di vita, ammuffito
pisÓ' (pinsere) pestare, trebbiare il grano e simili pestandoli con i buoi, i muli, i cavalli: --- ru hr˛no; --- li fav¨ddi / --- ru sole 'nd˛ lu murt˛ro / pisÓto, pestato, trebbiato
pisÓ' (pensare) pesare, calcolare il peso: -- 'nu quindÓle ri fÓve / fig. valutare: --- qu˛ndo vÓle / rifl: mi pŔso, mi pisaj o pisÓtti pisÓto, pesato, calcolato / valutato
pisat¨ra l'atto e l'effetto di battere, trebbiare il grano e simili / l'atto e l'effetto di pesare / mina' la pisat¨ra = preparare i covoni sull'aia; guidare gli animali trainanti il tufo / fig. il pestare, lo scalciare dei ragazzi in tondo
pisat¨ro (pistillu) arnese di legno o di metallo per pestare sale, pepe ed altro nel mortaio / detto: pisÓ' l'acqua cu' lu pisat¨ro
pischýra (piscari) peschiera, grossa vasca
pýscilo (prob. da pisciare) cannuccia o piccolo tubo dal quale si faceva sgorgare l'acqua dalla fonte
pýŝko (voc. long.) pietra calcare affiorante dall'argilla / accr. piŝk˛ne, grossa pietra
pitýscina (impetigine) malattia della pelle / piccole pustole che non lasciano cicatrici
pitrusŔno pl. pitrusýni (petroseninu) prezzemolo
pittulýna (da pŔttila) chi desidera la petto-la, sensuale, carnale
pitturinŔdda (da pectore) il petto conservato del maiale
pit¨scio (voc. pre-rom.) mingherlino
pýzza (voc. pre-rom.) pizza, focaccia in genere schiacciata: Ŕja fÓtt'a pýzza / la pizza ri hrorýnijo
pizzicÓ' (v. pinctiare) stringere la carne tra le punte del pollice e dell'indice / p. est. pungere e pungersi: mi pýzzico, mi pizzicÓj / fig. riuscire: --- la cÓrta b˛na / pizzicÓto, preso, punto, riuscito
pizzicÓta quanto si riesce a prendere tra la punta del pollice e dell'indice: 'na --- ri tabÓcco / sch. prendere in giro
pýzzico pizzico, / dim. pizzichýllo / 'nu v˛so a pizzichýllo
pizzýddo dim. di pýzza: lu --- 'nd˛ la vrÓsce; lu --- pi' lu furn˛ro / p. est. orzaiolo: lu a l'¨cchio
pizzijÓ' (da pŔzza) ridurre in pezzi: --- lu p¨rco accýso; --- la carne l pizzijÓto, ridotto a pezzi
pýzzilo pizzico, pizzicotto / pýzzili e vÓse nun fanno pirt˛se
pýzzo (da un rad. piz) posto, luogo, spazio: lu --- mýjo; lu --- vicýn'a lu ciminýro
pizz˛tta (da pezza) straccio logoro e sporco / p. est. pezzetto romboidale di pasta casalinga: pizz˛tte e fin¨cchi
pizzul˛' (var. di pizzicÓ') dare pizzicotti, pizzicare: ---'ncýmma a re mÓne / rifl: mi pizzulŔjo, mi pizzul˛j / pizzul˛to, pizzicato
pizz¨rro (voc. pre-rom.) buzurro, zotico, capraio
pizz¨to (da piz = punta) aguzzo, appuntito
p˛c (voc. onom.) ca p˛c (che si); ca p˛c (che no)
p˛dda (polline) fiore di farina
p˛ddila (pulla) farfalla in genere
p˛rca (porca) striscia rilevata di terra tra due solchi aperti: 'na p˛rca ri tŔrra / volg. donna di sporchi costumi
pranŔlla (voc. pre-rom.) piega di stoffa in fondo alle vesti
prŔme' (premere) premere, far pressione: --- la pÓnza; --- la 'mb˛dda / rifl: premurarsi, aver premura: mi prŔmo, mi primýtti / prim¨to, premuto, pressato
prŔssa (v. pressia) fretta, furia: vaco ri prŔssa
prŔvila (pergola) pergola, pergolato: s˛tt'a la --- stŔva l'¨va
pricchi¨so pidocchioso, misero
pric¨cchio (da pede e copula) piŔ - pari, piedi pari / galoppo: corre a ---; scý 'a ---
prisciÓ' (voc. osta attr. pretiare) essere contento, ridere: lu fŔce --- / rifl: gongolarsi, rallegrarsi: mi prŔscio, mi prisciÓj o prisciÓtti / prisciÓto, contento, rallegrato
pris¨tto (perexuctu) prosciutto: lu --- ri lu p¨rco / p. est. ingombro, fastidio: 'mmýzzo c¨m'a 'nu pris¨tto
prizz˛ne (voc. pre-rom.) grossa giacca ricavata dal vello delle pecore: lu --- ri lu past˛re
prývilo (masch. di prŔvila) pezzo di tronco d'albero posto su tre piedi ed usato per tagliare, sminuzzare qualcosa / tripode
pr˛cchio (peduculu) pidocchio / fig. piccolo: Ŕja 'nu ---
pruffidijÓ' (perfidia) perfidiare, insistere: --- anc˛ra / vulŔva anc˛ra --- / pruffidijÓto, perfidiato, insistito
pruvŔre' (providere) provvedere
p¨ca (da pungere) arista, resta: la --- ri la spýca
puddýno (pullinu) pollino, del pollo: pr˛cchio puddýno
puddýtro (v. pullitru) puledro, animale giovane / dim. pudditrýddo
pulicŔno pl. pulicýni (pullicenu) pulcino, pulcini
pulicŔno (peciolu) picciolo, gambo: lu --ri lu mýlo
puluvýno (pulvisculu) neve polverizzata dal turbinio del vento
p¨mo (pomu) pomo, ingrossamento simile a mela di aste verticali
pundýna (dim. di puncta) chiodo con la testa e senza usato dagli artigiani / p. est. lavoro eseguito intrecciando fili e simili con una punta uncinata di un ferretto / merletto, pizzo
p¨nijo (pugnu) pugno: 'nu --- 'nfÓccia;'nu --- ri hrÓno
p¨pa (pupa) pupa, bambola / dim. p¨pila, pupattola
pupýta (pipita) malattia infettiva dei polli
pupitÓ' o pupitijÓ' parlare, ciarlare come le galline affette da pupýta: non la fŔce --- / --- c¨m'a 'na haddýna / pupitÓto o pupitijÓto, parlato, ciarlato
pupýzza (voc. dial. attr. pipita) strumento a fiato di canna / membrana che vibrando produce suono
pupulŔtte donna vanesia, vanitosa, che ostenta eleganza
pupulýne (fr. popeline) stoffa elegante di lana, di cotone, di seta per camicie, camicette e simili
purcarýja pl. purcarýja, sudiciume, cose sporche / c˛se ri purcarýja
p¨rco (porcu) porco, maiale / uomo scostumato, dissoluto
pustŔema (da pus-puris) escrezione purulenta dell'orecchio / otite
p¨sto (positu) pezzo squadrato di legno fissato al muro oppure mobile ma pi¨ grosso sul quale si poggia qualcosa: lu --- ri lu varrýle; lu --- ri la v˛tte / li p¨sti ri lu f¨rno
p¨sto (part. ps. di ponere) posto, messo: Óggio p¨sto fatýha e s˛ldi

By www.vallata.org ę 2004 All Rights Reserved
__________________________________________

Pagina Precedente Home